mercoledì 4 febbraio 2009

PROSSIMA ATTIVITA'























Il 6° Wintertriathlon è andato in archivio, ormai tutti sanno dei problemi che abbiamo avuto durante la corsa a caura di un mio incredibile errore nella segnaletica. Al di là di questo la gara come al solito ha avuto dei riscontri contrastanti, chi la critica per l'eccessiva durezza (in questa occasione aumentata dall'errore che ha portato i concorrenti a correre 3 km più del previsto e dalle condizioni atmosferiche, veramente "winter") e chi proprio per questo la ama, ma dalle mail che ricevo sono certamente più gli sproni a continuare che le critiche
Certamente il confortevole ristoro finale al rifugio ha contribuito a rasserenare gli animi! Abbiamo anche gradito la presenza del Sindaco di Verano Casati a far coppia col sindaco di Campodolcino che è sempre presente alla manifestazione
Ora pensiamo al prossimo week-end che ci vede impegnati nella trasferta sui monti dello Jura francese per partecipare alla "transjurassienne", gara di fondo di 76 km .
Si parte venerdi mattino, sosta a Courmayeur, arrivo a Morez dove si ritirano i pettorali.
il sabato è in programma un giro turistico alla città di Ginevra, mentre alcubi fanno la gara in tecnica classica.
La domenica è in programma la gara skating..speriamo bene!!

3 commenti:

La Polisportiva ha detto...

In bocca al lupo per la TransJurassienne. Il miei amici Gianni e Margherita parteciperanno arrivando direttamente da Autrans (vercors) dove stanno correndo i mondiali master.
"Che lo sforzo sia con voi" (citazione dal film "Balle Spaziali")!
Attendo una relazione dettagliata della tua gara sul blog!!!

paolo ha detto...

un saluto e "non mollare mai"chi organizza manifestazioni in genere e' sempre soggetto a critiche il "winter" della vallespluga e' una bellissima gara e merita di andare avanti ho partecipato a 5 edizioni con tutti i tipi di clima (staffetta n 2 frazione mtb) quest anno il piu' duro ed il piu'bello, apprezzato anche da altri concorrenti.
un arrivederci al prossimo "winter"

ANNA ha detto...

Non sono informata sui dettagli della gara ed eventuali errori/inadempienze, comunque i "veri" sportivi devono sapersi adattare ad ogni situazione e rimettersi in gioco. "Non si è responsabili soltanto di ciò che si fa, ma anche di ciò che non si fa" Laotse - Nanga Parbat. Anna - Meda